MUSEO DEL COSTUME RAFFAELLO PIRAINO

1870

Bolero di manifattura siciliana in velluto di cotone color marrone chiaro e serge di lana tipo whipecord color salvia. Otto bottoni in metallo smaltato a disegno floreale decorano il finto giacchino. Il capo presenta un effetto a falso doppio dosso in due tessuti. Il collo in velluto è sciallato. Le maniche sono leggermente increspate alla pale e con risvolti ispirati alle divise militari come la decorazione in soutache che impegna il primo e il secondo colletto, il dietro e i due mezzi davanti. Il bolero entrò in auge durante il regno di Napoleone III e fu adottato da Worth per andare incontro alle origini spagnole dell’imperatrice Eugenia de Montijo. Anche dopo Sedan il bolero, entrato come capo lezioso nel guardaroba delle dame, continuò la sua fortuna, ora legandosi allo stile orientaleggiante, ora a quello militaresco, ora fondendosi con lo spencer.


1870

Bolero made in Sicily,  brown cotton velvet, serge of wool type whipecord, sage color. Eight enamelled metal buttons in floral design decorate the fake jacket. The bolero has a double effect in two tissues. The velvet shawl neck. The sleeves are slightly choppy and are inspired by military uniforms as decoration in soutaches that engages the first and second collar, behind and in front of the two media. The bolero came into vogue during the reign of Napoleon III and he was adopted by Worth to meet the Spanish origins of the Empress Eugenia de Montijo. Even after Sedan the bolero, joined as item of coquettish in the wardrobe of the ladies, he continued his fortune, now inspired to the oriental style, now with the military style,or merging with the spencer.


corpetto 8
INDIETRO
Create a website